titolosottotitolo

TwitterFacebookYouTubeMailFeed RSS

Al referendum rispondiamo NO!

Domani, il 4 dicembre, si voterà il referendum confermativo per la riforma costituzionale voluta da Matteo Renzi, dal suo governo e dalla maggioranza che lo appoggia.

I referendum, quelli costituzionali in particolare, sono momenti importanti nella vita politica. La Costituzione rappresenta la legge fondamentale dello Stato, ha ricadute sulla vita di tutti. E quindi cattura le attenzioni anche di chi utilizza il canto, la musica, per esprimere la propria posizione politica.
Qualche giorno fa, il 19 novembre a Milano, il Coro di Micene ha organizzato la bella iniziativa "i cori cantaNO": tutti sulle linee della metropolitana per cantare "Al referendum rispondiamo NO!". Il video della registrazione che abbiamo pubblicato su Facebook ha avuto un grande successo, vogliamo quindi scrivere qualche parola per contestualizzare e storicizzare questo canto, poiché ne abbiamo ben 3 versioni, nate in periodi diversi.

Al referendum rispondiamo NO! (1974)

Nel 1974 in Italia si tenne il referendum abrogativo della legge che aveva introdotto il divorzio. Il "no" vinse con quasi il 60% dei voti (affluenza all'88%). In occasione di questo referendum Fausto Amodei incise nell'album "L'ultima crociata" la prima versione di "Al referendum rispondiamo NO!".

Al referendum rispondiamo NO! (2006)

Il 25 e 26 giugno 2006 si votò per il referendum confermativo costituzionale, "riforma" voluta dal Governo Berlusconi. In quel Referendum vinse il "no" con 15.791.293 voti e il 61,32%, con una partecipazione del 52,30% degli elettori.
In questa occasione Fausto Amodei decise di rivisitare la sua canzone per scrivere apppunto Al referendum rispondimo NO! (che abbiamo avuto la fortuna di registratore proprio con Fausto Amodei, in occasione delle riprese per il documentario "Fausto Amodei, uno chansonnier di protesta").

Al referendum rispondiamo NO! (2016)

Dopo 10 anni, eccoci di nuovo con un referendum confermativo costituzionale, questa volta per una "riforma" voluta come detto da Matteo Renzi.

In questo caso non è stato Fausto Amodei a muoversi, ma il nostro amico/compagno Fulvio Boris Tallarico, del coro I Violenti Pioveschi di Carpi (MO), che ha ripreso la canzone per adattarla alla nuova riforma e ai nuovi personaggi che ci girano intorno, ed ecco "Al referendum rispondiamo NO!" versione 2016. 
Si tratta di una tipica operazione del canto popolare e di tradizioni orale, in cui si prenda un canto già noto, o solo la musica, e lo si adatta alle contingenze politiche e sociali. E grazie all'iniziativa del 19 novembre a Milano questa canzone è stata ascoltata e cantata da veramente tante persone, anche fuori dal contesto della stessa iniziativa di Milano.

Ci teniamo a segnalare che la canzone da cui sono tratti questi tre canti è "Le tre bandiere", famosa canzone del repertorio del canto politico italiano.

Commenti

Ritratto di francesco lucat

Questa, invece, è la versione elaborata dal sottoscritto sempre sullo stesso tema.....

Al referendum rispondiamo No!

Al referendum rispondiamo No!

A chi deforma la Costituzione

noi senza eccezione rispondiamo No!

Al referendum noi diremo No!

Al referendum noi diremo No!

L'hanno stravolta l'hanno scardinata,

questa è una porcata a cui va detto No!

Al referendum noi votiamo No!

Al referendum noi votiamo No!

Alla deforma della gran finanza

noi senza iattanza rispondiamo No!

Su quella scheda scriveremo No!

Su quella scheda scriveremo No!

Alla deforma di Napolitano

non diamo una mano e rispondiamo No!

A Denis Verdini noi diremo No!

A Denis Verdini noi diremo No!

Perchè non siamo mica dei cretini

a Denis Verdini noi diremo NO

A Matteo Renzi noi diremo no

A Matteo Renzi noi diremo no

Matteo Renzi è un servo dei padroni

noi non siam......... e gli diremo no

A Renzi e Boschi noi diciamo no

A Renzi e Boschi noi diciamo no

Chè Renzi e Boschi son due tipi loschi

a Renzi e alla Boschi noi diciamo NO

E tutti insieme noi diciamo NO

E tutti insieme noi diciamo NO

Ce l' han spiegato i vecchi partigiani

per il nostro domani dobbiam dire NO

Newsletter

La Storia Cantata

L M M G V S D
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31